ASCOLTA L’ARTICOLO

Le acque utilizzate nell’autolavaggio per poter essere riversate in fogna, devono essere prima depurate.

Vista la grande importanza che ricopre un impianto di depurazione, la scelta non può essere lasciata al caso o alle intuizioni.

Prima valutazione: il fornitore

Conosci bene l’azienda fornitrice? È strutturata per per installare, manutenzionare e risolvere le problematiche in ogni momento dell’anno? Quanti mezzi ha a disposizione nel tuo territorio per intervenire in tempi brevi? L’assistenza telefonica è efficiente? Se hai un problema, possono guidarti telefonicamente per gestire la situazione da remoto e magari aiutarti a risolverla?

Seconda valutazione: il tipo di autolavaggio

Che tipo di autolavaggio intendi realizzare? Ogni tipologia di impianto ha bisogno di una depurazione differente; la depurazione di acque provenienti dal lavaggio di un camion o di un’autocisterna è chiaramente ben differente dalla depurazione dell’acqua utilizzata per lavare solo delle auto o dei furgoni.

Quanto sarà grande il tuo impianto? Sarà una sala lavaggio, una piazzola con un portale automatico, un tunnel o delle piste self?

In base alla grandezza e alla destinazione d’uso del tuo autolavaggio, l’azienda che ti fornirà l’impianto di depurazione dovrà essere in grado di supportarti nella consulenza iniziale, facendo uno studio ad hoc per il tuo impianto o un progetto pilota: da l’installazione, passando per l’assistenza 24H (anche in remoto) fino alla manutenzione programmata.

Terza valutazione: struttura

La scelta andrà fatta anche in base ai consumi energetici, le dimensioni che occuperà il depuratore e la sua silenziosità.

Quarta valutazione: la sicurezza dell’investimento

La sicurezza del tuo impianto è molto, molto importante. Per essere sicuro di aver fatto la scelta giusta, la migliore per il tuo autolavaggio, affidati solo ed esclusivamente ad aziende conosciute e riconosciute a livello Regionale o Nazionale. Non badare al prezzo e scegli il meglio. Richiedi all’azienda che installerà il tuo impianto di inserire nel contratto di acquisto una serie di manutenzioni programmate durante l’anno; l’ideale sarebbero tre all’anno.

Hai bisogno di consulenza nella scelta del tuo depuratore contattaci oggi stesso.

Rispondi