La maggior parte delle moderne spazzole per autolavaggio sono realizzate con materiali di altissima qualità in grado di non rovinare la carrozzeria dell’auto.

Le moderne spazzole per autolavaggio, oltre ad essere antigraffio, consentono e favoriscono una migliore qualità di lavaggio, asciugatura e lucentezza delle carrozzerie.

I materiali utilizzati nelle spazzole moderne, sono più leggeri, offrendo così una maggiore velocità di rotazione. Questo permette alle spazzole di applicare meno pressione sulle carrozzerie e lavorare in modo più silenzioso.

Una rinomata azienda Italiana produttrice di spazzole per l’autolavaggio, qualche hanno fà ha brevettato un nuovo tipo di spazzole chiamato CARLITE®.

Questo tipo di spazzole ha un’elevata forza lavante e una morbidezza che tutela al massimo le carrozzerie trattate. Questo tipo di spazzola è stata realizzata (come spiega il sito del produttore) sul concetto della diminuzione del deposito plastico e delle rigature sulle vernici, tipiche delle setole tradizionali in polietilene.

L’azienda ha studiato un materiale espanso innovativo, realizzato in varie densità e conformazioni, capace di adattarsi a tutti gli impianti di autolavaggio. Il materiale utilizzato è molto impermeabile offrendo ottimi risultati di lavaggio su qualsiasi tipo di carrozzeria e una maggiore durata rispetto a molti altri tipi di spazzola.

La struttura del materiale è realizzata con cellule chiuse. La gomma espansa a cellule chiuse è un materiale morbido, impermeabile all’aria, ai gas e ai liquidi, nei materiali espansi a cellule chiuse quando viene praticata una pressione, il gas all’interno delle cellule viene compresso, ma al cessare della pressione la struttura cellulare torna rapidamente alla sua forma originaria.

Potrebbe interessarti anche: Manutenzione spazzole di un autolavaggio

Se hai trovato utile questo articolo, metti un Like o condividilo con i tuoi amici.

Rispondi