Una soluzione a basso effetto bagnato micro gocce a base acqua ( < 40 micron ) , additivata con un disinfettante specifico ( battericida, virucida) in percentuale variabile a seconda dell’obiettivo. La nebulizzazione fine consente all’operatore di raggiungere distanze fino a 1,5 m coprendo agevolmente e completamente le superfici da trattare. Il Serbatoio consente di poter operare in continuo. L’efficacia del trattamento è garantita da un corretto uso del disinfettante a basso residuo ( virucida qualora il principale pericolo sia rappresentato dal coronavirus) e dal tempo di contatto.

KV10SPFY EVO lo zaino ha solo la funzione disinfettante, serbatoio superiore da 10 litri, nella parte inferiore una pompa in grado di atomizzare il disinfettante, gli accessori forniti sono una lancia con ugelli atomizzatori. Cavo da 10 mtr.

KV30PFY EVO ha le stesse caratteristiche del KV10SPFY EVO ma è anche un aspiratore con filtro HEPA quindi ideale per l’abbattimento degli acari e con un serbatoio interno da 5 lt , gli accessori forniti sono una lancia con ugelli atomizzatori ed il kit completo per l’aspirazione di polveri. Cavo da 10 mtr.

La famiglia PURIFY si allarga anche con l’ultimo nato PURIFY SMART – KV10PFY il più piccolo della famiglia per tutte le tasche!
KV10PFY ha solo la funzione disinfettante, serbatoio inferiore da 13 litri, nella parte superiore una pompa in grado di atomizzare il disinfettante, gli accessori forniti sono una lancia con ugelli atomizzatori . Cavo da 5 mtr.

Altro: Generatori di ozono per uso domestico e commerciale ad alta potenza, utilizzando le ultime tecnologie dell’ozono e componenti di alta qualità ed efficienza energetica. Efficaci per gli odori di ossidazione di fumatori, animali, acque reflue, ammoniaca, odori antincendio e sterilizzano batteri, virus e spore di muffa in pochi minuti. L ‘ ozono è il più forte disinfettante tecnicamente disponibile ed efficiente. Allo stesso tempo è il mezzo più rispettoso dell’ambiente, perché è composto da soli tre atomi di ossigeno e non porta altre sostanze chimiche. I dispositivi KETEK sono unità potenti e resistenti, con generatore di ozono ad alte prestazioni direttamente da progettate, fabbricati e testati in Italia.

FAQ :
(L’OZONO) “… è riconosciuto dal ministero della salute come sanificazione contro il covid-19, o sono come batteri e virus in generale? …”
Per quanto attiene all’Ozono è corretto riferirsi al “pronunciamento del Ministero della Salute Prot. n. 24482 del 31 luglio 1996” (riconoscimento dell’ozono quale presidio naturale per la sterilizzazione degli ambianti contaminati da batteri, virus, spore, ecc. e infestati da acari, insetti, ecc.). Fermi restando studi Universitari, pubblicazioni scientifiche ed asseverazioni a m/o Laboratori Accreditati, va citato dallo stesso Ministero il CNSA del 21 ottobre 2010 (trattamento aria/acqua con ozono); rif. Paragrafo 3 / Tabella 2 (disponibili in rete).

Per quanto attiene al generatore:
è considerato una “macchina” ed in quanto tale sottoposto ai requisiti delle Direttive / Norme di Legge in materia di sicurezza e salute (previo Dichiarazione di Conformità e Marcatura CE):
• Bassa tensione (LVD 2014/35 / UE)
• Compatibilità elettromagnetica (EMC 2014/30 / EU)
• Restrizione delle sostanze pericolose (RoHS 2011/65 / UE)
• Macchine (2006/42 / UE)

In ambito comunitario è allo studio un’asseverazione sulla base dei test prescritti dalla Direttiva / REGOLAMENTO (UE) n. 528/2012 del 22 maggio 2012 relativo alla messa a disposizione sul mercato e all’uso dei biocidi. Ci si aspetta nel medio termine una regolamentazione ad hoc

“… ha bisogno di prodotti a consumo? …”
Assolutamente no. E’ invece necessario procedere a manutenzione ordinaria dei filtri e delle piastre (pulizia): operazioni estremamente semplici, sicure e veloci.

“… vengono rilasciati dei certificati , che completiamo per poterli esporre ai clienti? …”
Va chiarito che nessuno può né potrai mai certificare che un dato ambiente è sterile – se non a mezzo di analisi in loco che valgono per tutti i sanificanti -; siano essi naturali (ozono), di sintesi (es. cloro) e/o a m/o di filtrazione, ionizzazione, etc.
La ragione sta nelle variabili date (anche) dal Luogo (si pensi ad un appartamento con stanze anguste); dal come viene utilizzato un prodotto e/o una macchina; dal grado di efficienza e manutenzione di quest’ultima ..
Fortunatamente gli studi citati ribadiscono che una saturazione d’ozono, se ben fatta, porta al risultato voluto.

In sintesi, una “certificazione” corretta (meglio scrivere “DICHIARAZIONE”), nei limiti di cui sopra, dovrebbe riportare:
• la procedura con la quale si è effettuato il trattamento (es. “Locale sottoposto a sanificazione con ozono”)
• il richiamo alle pubblicazioni del Ministero della Salute (vedere sopra e qualche esempio allegato)
• la dichiarazione di BUONA TECNICA che attiene alla corretta esecuzione della procedura mediante Personale avvertito ed istruito.

“… si può impostare la metratura dei locali …?”
Le istruzioni operative contengono tabelle comparative per superfici/volumi e tempi di processo. I dati possono essere impostati sui comandi touch (20 – 40 gr.) e/o sul timer programmabile (10gr./h) unitamente all’orario di avvio ciclo.
Per ridondanza di sicurezza, i generatori sono dotati di rilevatore di ozono: il led acceso informa che il locale/volumi trattati sono ancora in saturazione.

“… ore di vita del macchinario?”
Il generatore in sé non ha particolari criticità; le piastre durano mediamente 5.000 ore (8/10 anni di utilizzo)

Rispondi