Il 2020 è iniziato così come è finito il 2019, ossia con la stessa voglia di curare e migliorare l’immagine del nostro autolavaggio e sfruttarne al massimo tutto il potenziale.

Vi chiedo subito una cosa importantissima:

“Avete tarato correttamente le pompette dosatrici del vostro impianto di autolavaggio? Sapete esattamente quanto prodotto viene erogato per ogni detergente ad ogni lavaggio?”

Le tarature dei detergenti sono importantissime, perché determinano i consumi di ciascun prodotto per ciascun lavaggio, dandovi la misura esatta della spesa che sostenete nel momento in cui un’auto viene lavata nel vostro impianto.

La taratura dei detergenti consente di tenere sotto controllo i costi, evitando di sprecare il prodotto che tra l’altro se consumato in eccesso, potrebbe causare effetti collaterali non da poco all’impianto di autolavaggio.

Uno di questi effetti collaterali è il sovraccarico del depuratore, che potrebbe dopo non funzionare più correttamente, alterando così i valori e i parametri delle vostre analisi delle acque e i relativi problemi che ne conseguirebbero.

Perciò il mio consiglio è di farvi seguire da un professionista serio, non giocate a fare i “piccoli chimici”, non è un lavoro per tutti e non è dare per scontato, quindi affidatevi solo ad un professionista. L’ideale sarebbe pretendere questo servizio dal vostro fornitore di detergenti, se ne avete più di uno scegliete e valutate il più competente.

Il professionista, conoscendo la percentuale di prodotto che dovrebbe essere erogata per ottenere un determinato risultato, vi tarerà le pompette dosatrici al meglio, creando la sinergia perfetta tra detergente, acqua e lavoro delle spazzole.

Ad esempio, non è detto che se aumentate la quantità di cera aspirata dalla pompa dosatrice l’auto esca più asciutta, piuttosto un utilizzo eccessivo della cera compromette l’asciugatura e vi ritroverete con odiosi aloni sul parabrezza, prendendovi le maledizioni del vostro cliente alla prima occasione in cui farà partire le spazzole tergi.

Ma vi garantisco che questo è solo uno dei tanti errori che si possono commettere e che possono compromettere il risultato finale.

Perciò vi dico di chiedere con fiducia un parere al vostro venditore e di apprezzare questa il tecnico che ha questo tipo di competenza.

Se il vostro venditore di detergenti può tararvi i detergenti del vostro impianto, siete a cavallo!

E se il vostro venditore non fosse in grado di farlo?

Chiedete direttamente una consulenza al produttore!

Io ad esempio nella mia piccola realtà sto spronando i miei clienti a chiedere di essere aiutati quando non sono soddisfatti dei risultati. E ripeto sempre loro! Qualsiasi venditore dovrebbe essere in grado di aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi sia in termini di Risparmio che di risultato. Dunque approfittatene e sfruttate i servizi che vi vengono offerti.

#chiediamorello

Rispondi