I Carabinieri della stazione forestale hanno arrestato per furto di energia elettrica il titolare di un autolavaggio di Roccarainola.

Durante un giro di routine, i carabinieri forestali hanno notato una barra di marmo – con accanto una busta di veleno per topi – poggiata sul contatore della corrente elettrica.

La cosa ha insospettito molto gli uomini dell’arma che dopo aver deciso di fare un controllo hanno scoperto e un potente magnete che era poggiato sul misuratore di corrente elettrica.

Gli accertamenti effettuati insieme a personale dell’Enel ha permesso di constatare che l’uomo avesse consumato e mai fatturato quasi 70 mila euro di energia elettrica in 5 anni.

Il gestore è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Fonte napolitoday

Rispondi