ASCOLTA L’ARTICOLO

Negli ultimi 20 anni, in Italia sono nati migliaia di lavaggi auto manuali a buon mercato.

Questi sono stati aperti nei parcheggi o piazzali dismessi, nei garage o addirittura dentro le proprie abitazioni. Queste attività lavorano e fanno concorrenza agli altri autolavaggi, applicando prezzi per i servizi offerti, di molto inferiori rispetto a quelli applicati generalmente nel nostro Territorio.
Spesso questo è possibile grazie all’utilizzo di manodopera migrante che non viene messa in regola, o perché queste attività non adempiono tutti gli obblighi richiesta e non osservano le normative in materia d’inquinamento, gestione degli scarichi e dei rifiuti, tasse, permessi ecc..

I dipendenti, come abbiamo detto, spesso sono manodopera migrante che non viene messa in regola, che in alcuni casi viene sfruttata senza ricevere un minimo indennità per ferie, o infortuni. In casi gravi parliamo proprio di schiavitù.

Ipotizziamo siano frequenti i casi di violazione della salute e della sicurezza dei dipendenti, dovuti a esposizioni prolungate all’acqua e ai detergenti chimici. In alcuni casi, i lavaggi delle auto a mano fanno pagare meno di £ 8 per veicolo, nonostante impieghino un gran numero di lavoratori. Prezzi così bassi indicano che queste violazioni siano compiute e senza nessun limite o controllo.

Molto elevato è il rischio di danni all’ambiente, è plausibile che alcuni lavaggi a mano scarichino le loro acque reflue direttamente in fogna o peggio in fiume, senza aver applicato nessun tipo di depurazione. Le acque reflue dell’autolavaggio possono contenere fosfati, detergenti, tensioattivi, oli, sedimenti, gomma, rame e altri metalli. Questi inquinanti possono avere un impatto diretti e indiretto, a seconda del volume e della frequenza di scarico e della biodegradabilità dei detergenti.

I fosfati contenuti nei detergenti possono “sovra fertilizzare” l’acqua e favorire la crescita eccessiva di alghe, consumando ossigeno e uccidendo animali e piante in grande quantità.

Ovviamente non stiamo dicendo che tutti i lavaggi a mano violano le norme o siano illegali, c’è ne guardiamo bene, anzi, una lode va a tutti quei “piccoli” imprenditori, che malgrado le grandi difficoltà e i costi da affrontare riescono ad andare avanti rispettando totalmente la legge!

Se conoscete lavaggi a mano, che come abbiamo detto, non sono in regola dal punto di vista ambientale o sfruttano la manodopera, dovete segnalarlo alle autorità competenti.