Il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha notoriamente scherzato sul fatto che il marchio è “ciò che la gente dice di te quando non sei nella stanza”.

È un pensiero che cattura; quali sono i sentimenti duraturi che le persone intorno a te provano quando non sei più in loro presenza?

Viviamo nell’epoca in cui noi stessi siamo il prodotto, il proprio marchio è diventato sempre più importante per il successo della tua attività.

1. Decidi come vuoi essere visto tu e la tua attività. Per creare un marchio coerente e autentico, devi avere una chiara focalizzazione di come vorresti che le persone e i tuoi clienti ti percepissero. Il personal branding non consiste nel cercare di crearsi una nuova identità, ma bensi è un modo per evidenziare i punti di forza della tua attività.

Inizia facendoti alcune semplici domande:

  • Qual è l’obiettivo della mia offerta?
  • Cosa mi rende unico e mi permette di offrire ai miei clienti qualcosa che gli altri non offrono?
  • Quali sono i miei punti di forza?
  • Ho uno stile unico che si distingue?

2. Rendi unico quello che offri. Sicuramente sono tante le cose che ti differenziano dagli altri autolavaggi, ma c’è qualcosa tra i tuoi prodotti o i tuoi servizi in grado di offrire soluzioni uniche per i tuoi clienti? Bene, se c’è devi concentrare la tua comunicazione su quel servizio o prodotto che rende unico te e la tua attività. 

3. Conosci i tuoi clienti e la tua concorrenza. Proprio come faresti prima di avviare una nuova attività devi sapere con chi stai parlando. Quali sono le caratteristiche dei tuoi potenziali clienti? Chi sono, cosa gli piace e cosa non gli piace? 

Mentre lavori su questo aspetto non dimenticare di prestare attenzione ai tuoi concorrenti. Quali altri autolavaggi preferisce il tuo potenziale cliente? Quali punti di forza dei tuoi concorrenti sono simili a tuoi? In cosa i tuoi concorrenti si distinguono? Questo ti aiuterà a trovare eventuali lacune nella tua attività.

4. Crea il tuo tono di comunicazione. Il tuo marchio è molto di più del solo aspetto estetico. Qualunque sia il canale di comunicazione che utilizzi, i social, il sito web o le conversazioni con i tuoi clienti, assicurati di mantenere un tono di comunicazione che rifletta esattamente le caratteristiche della tua attività. Non puoi stabilire un tono divertente, informale e amichevole se applichi un linguaggio eccessivamente formale e viceversa.

5. Crea un marchio con un carattere personalizzato. Per essere ricordato dai tuoi clienti devi lavorare sulla qualità grafica del tuo marchio. Un marchio curato graficamente ha il potere di generare emozioni o sentimenti positivi nella testa dei tuoi clienti. 

6. Gestisci con cura  le tue piattaforme online e le risorse digitali. I social media non sono più uno strumento puramente ricreativo; le aziende utilizzano i social media per fare rete, fare pubblicità, mostrare le proprie capacità e plasmare il proprio marchio. È qui che le risorse digitali semplificate saranno particolarmente importanti: creare un marchio non significa che puoi semplicemente creare un logo e una tavolozza di colori e fermarti qui. In realtà, ci sono molti altri elementi, comunemente noti come risultati finali, che possono migliorare il tuo marchio.

Prendi Facebook come esempio. C’è un’immagine del profilo, una foto di copertina, post con immagini, design dei contenuti e immagini dei pulsanti delle app, tanto per cominciare. Oltre a ciò, hai intestazioni di Twitter, post di immagini di Twitter, post di Instagram, intestazioni di Google+, grafica del canale di YouTube e molto altro, a seconda dei siti su cui scegli di mettere il tuo marchio.

Oltre ai social media, di quali altri elementi digitali potresti aver bisogno?Hai bisogno di contenuti per il tuo sito web? Hai bisogno di una firma per la tua email? Prova a pensare a ogni canale che utilizzerai professionalmente e ad arricchirlo con design coerenti.

Hai bisogno di creare un nuovo logo per il tuo autolavaggio o il tuo Centro Detailing, compila il form…

    INFO SULL’AZIENDA

    Avete già un logo? Mostratecelo...

    La vostra azienda ha uno slogan?

    Inserisci lo slogan della tua azienda (se ne ha uno)

    Dove si trova l'azienda? (Sede operativa)

    Da quanto tempo esiste la vostra azienda?

    Quali servizi o prodotti offre l’azienda?

    POSIZIONAMENTO

    Chi sono i vostri concorrenti?

    Rispetto ai vostri concorrenti, cosa avete di diverso?

    Quale è il vostro vantaggio competitivo? In cosa siete più forti rispetto ai concorrenti?

    Qual è il target di riferimento? Il target è importantissimo per capire, ad esempio, cosa può essere più adatto a livello grafico, nella scelta del font oppure nella scelta della palette di colori.

    Qual è il vostro pubblico a livello demografico? Ad esempio: pubblico femminile o maschile, bambini, adolescenti, anziani, eccetera.

    COMUNICAZIONE

    Nel vostro logo che tono di voce volete utilizzare?

    Quali sono i colori che vi rappresentano meglio?

    Conoscete qualche marchio (anche di altri settori) a cui vi ispirate?

    Nel vostro logo cosa dovrà essere messo in evidenza?

    ALTRO

    Chi avrà voce in capitolo in questo progetto?

    Quante persone decideranno su questo progetto? (utilizzare solo numeri)

    C'è altro che non vi abbiamo chiesto e vorreste farci sapere?

    Rispondi